Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘ITALIA ?!?’ Category

nonciresta

Read Full Post »

sfruttiamoUN OPUSCOLO DESTINATO AGLI  INVESTITORI STRANIERI

Venite in Italia, sfruttiamo il lavoro. Lo dice il governo

Un ingegnere italiano

guadagna uno stipendio annuo

medio di 38.500 euro,

mentre in altri Paesi europei

ha uno stipendio medio di

48.500euro. InItalia il rapporto

qualità/costo di profili altamente

specializzati è estremamente

competitivo rispetto

ad altri stati europei».

La notizia, considerata ottima

per le imprese straniere

che vogliono investire in Italia

– un po’ meno per i nostri

lavoratori – arriva da un documento

presentato il 21 settembre

da Renzi e dal ministro

dello sviluppo economico

Calenda, a Milano, come

parte del piano nazionale «Industria

4.0». La brochure è

stata realizzata dall’Ice, agenzia

per la promozione

all’estero delle imprese italiane,

per incoraggiare gli stranieri

a fare investimenti nel

nostro Paese.

Nel documento tra le ragioni

per cui l’Italia sarebbe «il

postoe ilmomento giustoper

investire», oltre al Jobs act, alla

posizione strategica e agli

incentivi per gli investitori, a

pagina 32, alla voce «Capitale

umano», c’è il «basso costo»

dei lavoratori italiani, imeno

pagati tra tutti i paesi europei.

E nella pagina successiva

le cosenonmigliorano: si continua

a spiegare, con tanto di

grafici, come nel 2014 lo stipendio

medio di un lavoratore

italiano sia il più basso, e

quello con incrementominore,

rispetto a Inghilterra, Germania,

Francia,Belgio o Irlanda.

E come la crescita del costo

del lavoro, dal 2012 al

2014, nel nostro paese siaminore

rispetto a quello medio

dell’eurozona.

L’iniziativa governativa sarebbe

passato sotto silenzio,

se Sinistra italiana non avesse

presentato un’interrogazione

al senato. Sottolineando

come sia «vergognoso e

imbarazzante», da parte del

governo, considerare i bassi

stipendi e lo sfruttamento

dei lavoratori italiani un incentivo

per le imprese, piuttosto

che un gravissimo problema

da risolvere.

IRENE MOSSA – Il Manifesto 5.ottobre.2016

sfruttiamo2

 

Read Full Post »

immigrati_jpgDagli immigrati 8 miliardi all’Inps

I contributi versati ogni anno

In Italia gli immigrati versano ogni anno 8 miliardi di contributi sociali e ne ricevono 3 in termini di pensioni e altre prestazioni sociali, con un saldo netto di circa 5 miliardi. Sono le cifre fornite dal presidente dell’Inps, Tito Boeri, che ha riferito come in molti casi i contributi non si traducono in pensioni.

«Abbiamo calcolato — aggiunge Boeri — che sin qui gli immigrati ci hanno “regalato” circa un punto di Pil di contributi sociali a fronte dei quali non sono state erogate delle pensioni.

E ogni anno questi contributi a fondo perduto degli immigrati valgono circa 300 milioni. La mobilità del lavoro «favorisce anche la crescita soprattutto nei Paesi che ricevono gli immigrati».

 

Read Full Post »

Caserma Diaz, l’agente che mentì punito con 47 euro

La commissione di disciplina della Polizia gli ha «inflitto» appena un giorno di sospensione dello stipendio

diaz5diaz02

Dopo l’irruzione della polizia nella scuola Diaz durante il G8 di Genova nel 2001 — notte di violenza e pestaggi definita «macelleria messicana » dal vicequestore Michelangelo Fournier — l’agente Massino Nucera dichiarò di essere stato accoltellato da un no-global e mostrò il suo giubbotto lacerato. Non era vero.

Come scrivono le sentenze passate in giudicato Nucera aveva «accusato di tentato omicidio una persona non identificata sapendola innocente », e si era procurato da solo o con l’aiuto di un altro agente i maldestri tagli sul giubbotto. Per questo è stato condannato per falso a tre anni e quatto mesi ma la prescrizione si è portata via tutto.

Dopo la sentenza di Cassazione del 2012 l’organo disciplinare della polizia ha valutato la sanzione da comminare a Nucera ed è arrivata la decisione: l’aver dichiarato il falso al fine di «giustificare la violenza » contro persone indifese e aver falsamente dichiarato che ci fu alla scuola Diaz «resistenza armata» vale per Nucera un mese di sospensione dallo stipendio. Invece no. Dopo questa decisione è intervenuto nel 2014 il capo della Polizia che ha riconsiderato la sanzione: basta un giorno di sospensione, a conti fatti 47 euro. Questo considerando «l’ottimo stato di servizio», i premi ricevuti e le «capacità dimostrate».

Nel frattempo Nucera è finito imputato e condannato, quindi ancora una volta prescritto nel 2010, in un altro processo per falsa testimonianza.

Alla fine di una partita di basket Teramo-Roseto infatti tre poliziotti picchiarono selvaggiamente «senza alcuna valida giustificazione» (così recita la sentenza) un tifoso del Teramo: tutti condannati, compreso Nucera che testimoniò che il tifoso si era fatto male «prima», durante una rissa mai avvenuta. Condannato a un anno e quattro mesi di reclusione, prescritto in appello.

Il caso riapre gli interrogativi sollevati dalle violenze durante il G8 anche nella caserma di Bolzaneto: della mancanza nel nostro codice del reato di tortura si parlerà a Genova a Palazzo Ducale venerdì 15 con il magistrato Enrico Zucca, giuristi e giornalisti.

Erika Dellacasa – Il Corriere della Sera 8.luglio.2016

diaz3diazdiaz4

Read Full Post »

rom-campi-tangenti

Read Full Post »

Cj4REYyWgAQ3V7h

Read Full Post »

migranti-commozione-a

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »